Crediti d’Imposta: scopri i vantaggi Stelbi

Le percentuali sono da calcolare al netto dei costi gestione pratica e anticipo
Le percentuali sono da calcolare al netto dei costi gestione pratica e anticipo
Le percentuali sono da calcolare al netto dei costi gestione pratica e anticipo

Clausole di validità dell’operazione

  • Il credito d’imposta concesso in materiale non è rimborsabile o cedibile a terzi.
  • L’importo del credito d’imposta concesso in materiale si intende incluso IVA.
  • L’importo del credito d’imposta concesso in materiale può esser usufruito con più ordini.
  • Il bonifico dell’80% avviene qualora il cliente non abbia in essere esposizioni nei confronti di Stelbi S.p.A. In caso contrario, il valore dell’80% ed eventualmente anche del 20%, vengono considerati in compensazione del credito vantato da parte di Stelbi S.p.A. nei confronti del cliente.

Esempio pratico sulla cessione del 110% a Stelbi S.p.A.

Il cliente Termoidraulica Rossi ha eseguito lavori di sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti presso l’abitazione del Sig. Verdi. Il controvalore del materiale installato/sostituito e del lavoro eseguito presso il Sig. Verdi è pari ad euro 12.500,00.

Il Sig. Verdi, preventivamente, aveva concordato con Termoidraulica Rossi di usufruire dello SCONTO IN FATTURA per l’intero importo dei lavori e dei materiali installati quindi per il controvalore di 12.500,00 euro.

Termoidraulica Rossi emette fattura a 0 al Sig. Verdi come da art. 121 DL 34/2020. Il sig. Verdi, pertanto, non deve corrispondere nulla a Termoidraulica Rossi MA DEVE PROCEDERE ALLA CESSIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA MATURATO. Ovviamente, il Sig. Verdi deve esser in possesso di tutte le asseverazioni richieste (aumento 2 classi energetiche, rispetto massimale ecc..) e del visto di conformità.

In seguito alla cessione del credito del Sig. Verdi, Termoidraulica Rossi si troverà nel proprio cassetto fiscale un credito d’imposta pari a 13.750 euro (12.500 x 110%).

Termoidraulica Rossi, a sua volta, cederà il credito d’imposta a Stelbi S.p.A. la quale , una volta ricevuto il credito nel proprio cassetto fiscale, provvederà a gestirlo al fine di riconoscere a Termoidraulica Rossi il corrispettivo concordato.

Stelbi S.p.A. toglierà il 10% di costo anticipo del credito d’imposta e considererà i 150 euro di costo gestione pratica. Stelbi S.p.A., pertanto, concederà al cliente euro 12.225 a fronte dei 13.750 euro di credito d’imposta ceduto.

Stelbi S.p.A. bonificherà a Termoidraulica Rossi (fatte salve le clausole di validità elencate) euro 9.780 (80% di 12.225) e concederà in materiale euro 2.445 per un totale, appunto, di euro 12.225.

Termoidraulica Rossi, in pratica, riceve solamente 275 euro in meno rispetto ai 12.500 euro di sua spettanza per i lavori eseguiti. Inoltre, se Termoidraulica Rossi, considera un margine di guadagno prudenziale del 30% sulla vendita del materiale fornito da Stelbi S.p.A. realizza ben più dei 12.500 euro.

I 2.445 euro di materiale forniti mediante la cessione del credito d’imposta, infatti, POSSONO PRODURRE UN MARGINE DI EURO 735 (MARGINE DEL 30% SUI 2.445 EURO DI MATERIALE FORNITO DA STELBI).

Termoidraulica Rossi quindi, AVRÀ REALIZZATO EURO 12.960 A FRONTE DI UNA FATTURA DA 12.500 EURO.


Esempio pratico sulla cessione del 65% a Stelbi S.p.A.

Il cliente Termoidraulica Rossi ha eseguito lavori di sostituzione caldaia presso il Sig. Neri, il controvalore della sostituzione (materiale + lavoro) eseguito presso il Sig. Neri è pari ad euro 5.000,00.

Il Sig. Neri, preventivamente, aveva concordato con Termoidraulica Rossi di usufruire dello SCONTO IN FATTURA DEL 65%, per un controvalore quindi di 3.250 euro.

Termoidraulica Rossi emette fattura a 1.750,00 (35% di 5.000 euro) al Sig. Neri come da art. 121 DL 34/2020. Il Sig. Neri, pertanto, deve corrispondere a Termoidraulica Rossi solo 1.750 euro. Per i restanti 3.250,00 euro DEVE PROCEDERE ALLA CESSIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA MATURATO.

In seguito alla cessione del credito del Sig. Neri, Termoidraulica Rossi si troverà nel proprio cassetto fiscale un credito d’imposta pari a 3.250 euro (5.000 x 65%).

Termoidraulica Rossi, a sua volta, cederà il credito d’imposta a Stelbi S.p.A. la quale, una volta ricevuto il credito nel proprio cassetto fiscale, provvederà a gestirlo al fine di riconoscere a Termoidraulica Rossi il corrispettivo concordato.

Stelbi S.p.A. toglierà il 20% di costo anticipo del credito d’imposta e considererà i 150 euro di costo gestione pratica. Stelbi S.p.A., pertanto, concederà al cliente euro 2.450 a fronte dei 3.250 euro di credito d’imposta ceduto.

Stelbi S.p.A. bonificherà a Termoidraulica Rossi (fatte salve le clausole di validità elencate) euro 1.960 (80% di 2.450) e concederà in materiale euro 490 per un totale, appunto, di euro 2.450.

I 490 euro di materiale forniti mediante la cessione del credito d’imposta, POSSONO PRODURRE UN MARGINE DI EURO 150 (MARGINE DEL 30% SUI 490 EURO DI MATERIALE FORNITO DA STELBI).

Termoidraulica Rossi quindi, AVRÀ REALIZZATO EURO 2.600 A FRONTE DI UN CREDITO DI 3.250 EURO.

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter